Impianti di condizionamento e climatizzazione: dal vecchio al nuovo

22-05-2019Lifestyle

Gli impianti di condizionamento e climatizzazione svolgono un ruolo vitale nell’abitazione, essendo versatili e utili sia in caso di caldo che di freddo, per la ventilazione generale o persino la deumidificazione. Al giorno d’oggi condizionatori e climatizzatori sono dei veri e propri computer, capaci di dialogare con la rete attraverso internet ed essere avviati o spenti tramite un’app sullo smartphone o sul tablet. Se ti sei dimenticato di programmare l’accensione del tuo impianto, con i nuovi servizi puoi controllare totalmente gli ambienti della tua casa dal telefonino ed essere accolto dall’aria fresca d’estate o da un piacevole tepore d’inverno. Gli impianti di questo genere sono composti da diversi componenti che vanno ad incidere sull’aspetto idraulico, elettrico, elettronico, termico. I vari ambiti necessitano un occhio attento e preparato che solo i tecnici specializzati possono garantire: l’installazione e la manutenzione degli impianti di condizionamento e di climatizzazione richiedono know how specifico e certificato.

I programmi e le funzionalità

I moderni impianti di condizionamento e quelli di climatizzazione ad uso residenziale sono silenziosi e quasi invisibili. La loro installazione necessita un sopralluogo per comprendere come allacciarli alla rete e quali spazi sfruttare all’interno e all’esterno della casa. Raffreddamento, riscaldamento, deumidificazione, ventilazione e filtraggio dell’aria sono generalmente le modalità operative dei condizionatori: insieme ad una buona e costante manutenzione, garantiscono efficienza immediata e velocità nella climatizzazione dell’ambiente. Ma attenzione: per sfruttare al massimo l’efficienza energetica dei nuovi impianti, è sempre bene tenere in considerazione la temperatura esterna. Talvolta è sufficiente programmare la modalità deumidificazione anziché il raffreddamento per vivere al meglio l’ambiente nel quale è presente il climatizzatore, con un impatto positivo sul portafoglio e sul tuo stato di salute.

Nuovo climatizzatore e sostituzione del vecchio

I nuovi impianti permettono un risparmio importante sulla bolletta, maggiore efficienza e durata nel tempo. La sostituzione del vecchio condizionatore o del climatizzatore è incentivata dallo Stato, che ha previsto sgravi fiscali per andare incontro alle esigente ambientali. A seconda del tipo di intervento eseguito, si può accedere alle diverse fasce di bonus. Ad esempio, in caso di sostituzione del vecchio impianto di climatizzazione con un nuovo impianto a pompa di calore ad alta efficienza energetica si può raggiungere uno sgravio fiscale del 65%. In questo caso, il bonus è sfruttabile anche senza ristrutturazione edile.

Tags: