[ Habiblog - il Blog di Habiqui ]

Impianti di condizionamento e climatizzazione: dal vecchio al nuovo

Gli impianti di condizionamento e climatizzazione svolgono un ruolo vitale nell’abitazione, essendo versatili e utili sia in caso di caldo che di freddo, per la ventilazione generale o persino la deumidificazione. Al giorno d’oggi condizionatori e climatizzatori sono dei veri e propri computer, capaci di dialogare con la rete attraverso internet ed essere avviati o spenti tramite un’app sullo smartphone o sul tablet. Se ti sei dimenticato di programmare l’accensione del tuo impianto, con i nuovi servizi puoi controllare totalmente gli ambienti della tua casa dal telefonino ed essere accolto dall’aria fresca d’estate o da un piacevole tepore d’inverno. Gli impianti di questo genere sono composti da diversi componenti che vanno ad incidere sull’aspetto idraulico, elettrico, elettronico, termico. I vari ambiti necessitano un occhio attento e preparato che solo i tecnici specializzati possono garantire: l’installazione e la manutenzione degli impianti di condizionamento e di climatizzazione richiedono know how specifico e certificato.

I programmi e le funzionalità

I moderni impianti di condizionamento e quelli di climatizzazione ad uso residenziale sono silenziosi e quasi invisibili. La loro installazione necessita un sopralluogo per comprendere come allacciarli alla rete e quali spazi sfruttare all’interno e all’esterno della casa. Raffreddamento, riscaldamento, deumidificazione, ventilazione e filtraggio dell’aria sono generalmente le modalità operative dei condizionatori: insieme ad una buona e costante manutenzione, garantiscono efficienza immediata e velocità nella climatizzazione dell’ambiente. Ma attenzione: per sfruttare al massimo l’efficienza energetica dei nuovi impianti, è sempre bene tenere in considerazione la temperatura esterna. Talvolta è sufficiente programmare la modalità deumidificazione anziché il raffreddamento per vivere al meglio l’ambiente nel quale è presente il climatizzatore, con un impatto positivo sul portafoglio e sul tuo stato di salute.

Nuovo climatizzatore e sostituzione del vecchio

I nuovi impianti permettono un risparmio importante sulla bolletta, maggiore efficienza e durata nel tempo. La sostituzione del vecchio condizionatore o del climatizzatore è incentivata dallo Stato, che ha previsto sgravi fiscali per andare incontro alle esigente ambientali. A seconda del tipo di intervento eseguito, si può accedere alle diverse fasce di bonus. Ad esempio, in caso di sostituzione del vecchio impianto di climatizzazione con un nuovo impianto a pompa di calore ad alta efficienza energetica si può raggiungere uno sgravio fiscale del 65%. In questo caso, il bonus è sfruttabile anche senza ristrutturazione edile.

Estate 2019, l’arredamento per la casa al mare

Estate 2019, l’arredamento per la casa al mare

Semplicità e fantasia sono gli elementi chiave per arredare al meglio la casa al mare. Infatti, la nostra piccola — o grande — dimora ha una sola finalità: ospitarci nel relax totale per qualche settimana o per diversi weekend. Purtroppo non si può rinunciare del tutto al lavoro quotidiano ma, una volta spento il computer dell’ufficio e messo via le scartoffie burocratiche, possiamo goderci qualche giornata all’insegna del divertimento e della praticità.

Ecco che la domanda sorge spontanea: come arredare la casa al mare? Che tu debba rinnovare gli spazi oppure arredarli ex novo, in questo articolo proveremo ad analizzare alcune specifiche adatte per la tua casa al mare. Partiamo dai colori: detto che ognuno può scegliere quello più adatto ai propri gusti, qualche regola la si può enunciare. Ad esempio, i colori tenui vanno prediletti a quelli forti perché il clima deve risultare di totale spensieratezza. I colori pastello e soft, infatti, trasmettono serenità ed è per questo motivo che sceglierli può essere la carta vincente per la tua casa al mare. Il bianco e il blu, invece, si adattano ad esempio ai cuscini o ai mobili: sono chiaramente riferimenti alla località balneare. I colori scuri non si addicono ad una casa al mare, dando una sensazione opprimente e poco sbarazzina.

Il lino e il cotone sono decisamente tessuti adatti per la tua casa al mare. Ad esempio, in camera da letto sono perfetti per le lenzuola. Sopra la testiera del letto si può appendere un quadro che richiama la navigazione o una foto con il tramonto o l’alba sul mare. Anche i comodini sono graditi nella casa al mare, possibilmente in colore bianco o pastello.

Per quanto riguarda il giardino, per gli apertitivi o le cene con gli amici si può puntare su un’illuminazione soffusa. Qualche pezzo d’arredamento come le poltrone da esterni o un tavolo in vimini con un vetro appoggiato sopra daranno il tocco perfetto alla tua estate all’aria aperta! Una lettura del giornale di prima mattina, la colazione con il cinguettio degli uccelli, l’ombra mediterranea di un albero di ulivo…

Giardino estivo: come arredarlo e renderlo cool

Giardino d’estate: come arredarlo e renderlo cool

Il giardino è lo spazio della casa che dovrebbe essere dedicato al nostro totale relax. Tra piante, fiori e insetti che brulicano naturalmente in mezzo al verde, il giardino può essere un piccolo eden a disposizione di famigliari e parenti. Specie d’estate, può trasformarsi in luogo dove fare chiacchiere e bere aperitivi, fare le grigliate con i nostri migliori amici e leggere un buon libro, possibilmente al riparo dal caldo sole della bella stagione.

Cos’è immancabile nel giardino

Tavoli, sedie, sdraio: alcuni strumenti del mestiere sono fondamentali nel nostro giardino d’estate. Occhio ai materiali: le alte temperature potrebbero rovinare le sedie e i tavoli, costringendoci o a manutenzioni straordinarie con prodotti vari o all’acquisto di nuovi arredamenti. Ma perché non puntare fin da subito su oggetti indistruttibili, o quasi? È il caso dei mobili in rattan. Immancabile in un giardino d’estate un arredamento completo di poltrone e tavolo con vetro in cristallo, per poter comodamente trascorrere le serate estive e mangiare e chiacchierare fino a tarda notte. Naturalmente un barbecue è indispensabile per le grigliate nelle calde serate dei mesi che vanno da giungo a settembre: che sia in muratura (se c’è lo spazio adeguato in giardino) o mobile, questo strumento è amatissimo per poter cucinare al meglio le nostre bistecche, le salsicce o il pescato della giornata.

Arredamento ludico per l’estate

D’estate un po’ di divertimento è consentito! Anzi, in un giardino è più che apprezzata la presenza di una bella amaca dove fare il riposino pomeridiano o di una sedia sospesa, appoggiati su un morbido cuscino e all’ombra di una palma. Così come è fondamentale che ci siano delle sdraio o delle poltrone dondolo, per conciliare il sonno e poterci anche dormire se il caldo afoso obbliga a non poter trascorrere la notte sdraiati nel proprio letto. E ancora: potresti avere necessità di una pergola in alluminio per esterni, smontabile per quando arriva l’inverno e da poter ritirare ai primi caldi raggi dell’estate successiva. Ma non è tutto: se vuoi, puoi avere nel tuo loggiato un grande ombrellone in tela bianca, elegante e utilissimo per ripararti dal forte sole delle ore più calde.

Milano, la riqualificazione porta turismo e crescita del prezzo degli immobili

Milano, capitale mondiale del design e della moda, è un fulgido esempio di coordinamento tra istituzioni, enti privati e società civile. La bontà del lavoro espresso dalle varie amministrazioni cittadine, insieme allo stretto rapporto col settore privato e al ruolo giocato dalla cittadinanza, hanno permesso al capoluogo lombardo di perdere l’ingombrante nomea di città grigia e di passaggio a luogo di sperimentazione green e turistico. Dai numerosi parchi cittadini — molti dei quali inaugurati negli ultimi 5 anni — alla valorizzazione delle opere di valore storico e artistico, Milano si scopre ancor di più traino economico sia della grande regione del nord che dell’intero Paese, con numeri che tengono il confronto con i grandi agglomerati urbani europei.

Grazie ad Expo la città è stata visitata da milioni di persone, con il turismo che ha scoperto in Milano una località imperdibile. È sufficiente guardare i dati delle visite nelle principali città italiane per capire il successo meneghino: Milano batte Roma nella speciale classifica, posizionandosi al 14° posto a livello mondiale. Se è vero che Expo ha portato in soli sei mesi di manifestazione più di 21 milioni di visitatori, è altrettanto vero che la programmazione dei vari eventi che si svolgono a Milano e la creazione di strutture ricettive e sistemi di interconnessione adeguati rendono la città appetibile. L’onda lunga dell’esposizione mondiale del 2015 c’è stata, ma gli annuali eventi come il Salone del Mobile e la Settimana della Moda sono costanti che aiutano a tenere alta la visione strategica della città. La creazione di due nuove linee della metropolitana (la lilla, con treni automatici senza autista) e la blu (in costruzione) rendono l’interconnessione milanese efficiente come in nessun altro capoluogo italiano.

Milano verde, con la struttura ribattezzata Bosco Verticale che ha vinto numerosi premi tra i quali il più prestigioso: migliore architettura del mondo per il 2015. La struttura è il simbolo del nuovo quartiere Porta Nuova Isola, attorno al quale è stato recentemente inaugurato anche il parco Biblioteca degli Alberi, importante anello di congiunzione tra più vie che ospita 500 alberi e 135mila piante e 35mila mq di prato. E il mercato immobiliare? I primi tre mesi del 2019 mostrano un aumento della domanda del 9,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con i prezzi di vendita cresciuti del 6,4% per le nuove residenze.